Aprile: AZZURRA

 

Siete curiosi di scoprire chi è Azzurra? È un animale coloratissimo che abita la magica Foresta del Cansiglio!

Azzurra è una cinciarella (nome scientifico Cyanistes caeruleus), un uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei Paridi.
Simpatica, dall’indole allegra e vivace, ha un corpo minuto, lungo tra i 10,5 e i 12 cm e il suo peso si aggira intorno ai 12 grammi.

Il suo piumaggio è contraddistinto da colori sgargianti e vivaci: blu cobalto sulla nuca, sulla coda e sulle ali, verde sul dorso e giallo zolfo sul petto. La mascherina bianca del capo è attraversata da una linea nera all’altezza degli occhi. Il becco nero, sottile e a punta si rivela uno strumento utile e fondamentale per la caccia degli insetti di cui si nutre. Rispetto alla cinciallegra, Azzurra è un po’ più piccola e le sue piume hanno sfumature più intense. 

Questo volatile arboricolo, diffuso in quasi tutti i Paesi europei e in alcune regioni dell’Asia e dell’Africa, vive prevalentemente nei boschi collinari e pianeggianti, ma è anche un assiduo frequentatore di frutteti, parchi e giardini.
Tendenzialmente stanziale in Italia, la cinciarella, in alcuni casi, può compiere delle piccole migrazioni per scendere di quota e raggiungere luoghi che offrono un clima più mite.

 

 

Come tutte le cince, Azzurra è caratterizzata da una particolare voracità e trascorre la maggior parte della sua giornata alla costante ricerca del cibo. È un insettivoro e si nutre di coccidi, afidi, larve, ragni e piccoli invertebrati; in particolare durante il periodo invernale non disdegna neanche semi, bacche e frutta. Essa ricopre un ruolo di rilievo nella catena alimentare perché contribuisce a mantenere basso il numero di insetti nocivi nelle campagne e negli orti. Nidifica in qualsiasi cavità degli alberi, nei ceppi, nei muri o nei nidi artificiali. I mattoni che utilizza per costruire la sua casa? Muschio, lana, peli e piume. Anno dopo anno, le cinciarelle utilizzano lo stesso nido, che proteggono costantemente nel periodo della cova. Entrambi i genitori si occupano della prole, procacciano il cibo e aiutano i piccoli a impratichirsi nel volo e nella ricerca del nutrimento.

 

 

 

Azzurra ha un animo giocoso e socievole e molto spesso la si può vedere in compagnia dei codibugnoli. Proprio per questo suo carattere allegro, la cinciarella ha ispirato nel tempo molti artisti e poeti. Il poeta romantico inglese William Wordsworth l’ha definita “frivolo folletto” e Giovanni Pascoli, ne il poemetto “La notte” descrive con queste parole la vivacità del piccolo uccellino:

Era nel bosco, nella reggia estiva
del redimacchia. Intorno udìa beccare.
gemme di pioppo e mignoli d’uliva.

E la macchia pareva un alveare,
piena di frulli e di ronzii. Ma ella
sentiva anche un frugare, uno sfrascare,

un camminare. Chi sarà? Ma in quella
che riguardava tra un cespuglio raro,
improvvisa cantò la cinciarella.

 

La neve si scioglie, il verde riconquista i suoi spazi… la primavera sta cominciando a sbocciare anche nella magica Foresta del Cansiglio! Direttamente dal Museo di Ecologia “Giovanni Zanardo”, Toio ci parla dell’animale protagonista del mese di aprile e del prezioso paradiso di biodiversità custodito dal Cansiglio.

 

 

Si ringrazia per la gentile collaborazione il Comando Carabinieri per la tutela della biodiversità e dei parchi di Vittorio Veneto.

Riprese: WABi.

Montaggio: WABi.

Fonti: 

www.lipumolise.altervista.org/index_file/Cinciarella_e_Cinciallegra.htm

www.hobbyuccelli.it/uccelli-in-natura/monografie-uccelli/cinciarella-cyanistes-caeruleus.html

www.focusjunior.it/animali/enciclopedia-degli-animali/cinciarella/

Contattaci